Smart working emergenziale: dalla procedura semplificata per l’avvio al possesso del green pass

Il (quasi) obbligo vaccinale, lo smart working e le novità in materia di accesso ai luoghi di lavoro
Il (quasi) obbligo vaccinale, lo smart working e le novità in materia di accesso ai luoghi di lavoro
7 Gennaio 2022
Covid-19: in vigore dall’8 gennaio l’obbligo vaccinale per i cinquantenni
Covid-19: in vigore dall’8 gennaio l’obbligo vaccinale per i cinquantenni
8 Gennaio 2022

Procedura semplificata di comunicazione dello smart working fino al 31 marzo 2022. Il datore di lavoro del settore privato può comunicare l’avvio del lavoro agile senza essere obbligato ad allegare alcun accordo con il singolo lavoratore. E’ uno dei chiarimenti forniti dal Ministero del Lavoro, con l’aggiornamento delle FAQ, in virtù delle novità previste dal decreto Natale. In merito al green pass, il lavoratore che effettua la prestazione in modalità “agile” non deve necessariamente essere in possesso della certificazione verde in quanto non dovrà condividere gli ambienti di lavoro con altri lavoratori. Il datore di lavoro dovrà fare attenzione qualora voglia richiedere la prestazione lavorativa nei locali aziendali. La circolare 5 gennaio 2021 dei ministri Brunetta e Orlando raccomanda, inoltre, di usare al massimo la flessibilità consentita dalle regole vigenti sul lavoro agile.

Comments are closed.

Contatti