Sanzioni commerciali UE-Russia: nel mirino settore energetico e siderurgico, beni di lusso e criptovalute

Organismo centrale di stoccaggio: definito il contributo dovuto a conguaglio 2020 e il provvisorio 2021
Organismo centrale di stoccaggio: definito il contributo dovuto a conguaglio 2020 e il provvisorio 2021
16 Marzo 2022
Lavori faticosi e pesanti: domanda per il riconoscimento dei requisiti entro il 1° maggio
Lavori faticosi e pesanti: domanda per il riconoscimento dei requisiti entro il 1° maggio
17 Marzo 2022

Con un nuovo regolamento del Consiglio l’Unione europea continua ad innalzare il livello delle sanzioni nei confronti della Federazione Russa, inasprendo e diversificando le misure oggettive e soggettive. Oltre ad aver negato alla Russia il trattamento di “nazione più favorita” per l’accesso delle merci al mercato unionale, l’UE ha adottato una serie di restrizioni sia commerciali che finanziarie. Tra queste misure di ritorsione si annoverano il blocco dell’esportazione di beni e tecnologie nel settore energetico e il divieto di esportazione dei beni di lusso. Ma non basta, ci sono anche restrizioni alle importazioni e i corrispondenti provvedimenti decisi dall’amministrazione americana.

Comments are closed.

Contatti