Piano di ristrutturazione soggetto ad omologazione: quali sono le regole per predisporlo

Caro energia e crisi ucraina: nuove causali Cigo
Caro energia e crisi ucraina: nuove causali Cigo
27 Aprile 2022
Circolare SV n.07 del 27 aprile 2022 – COMUNICAZIONE LAVORO OCCASIONALE SOLO IN VIA TELEMATICA DAL 1° MAGGIO 2022
28 Aprile 2022

Una novità tra le più rilevanti del decreto correttivo del codice della crisi d’impresa è l’introduzione del piano di ristrutturazione soggetto a omologazione. Il un nuovo quadro di ristrutturazione per il debitore in stato di crisi o di insolvenza prevede l’obbligatoria suddivisione dei creditori in classi, secondo posizione giuridica e interessi economici omogenei, e consente di distribuire il ricavato del piano senza vincoli di distribuzione, facendo salvi i diritti dei lavoratori, per i quali il pagamento, invece, è sempre assicurato entro 30 giorni dall’omologazione. Non solo. C’è anche la possibilità per il debitore di modificare la domanda chiedendo il provvedimento di apertura del concordato. Quali sono le altre caratteristiche del nuovo piano?

Comments are closed.

Contatti