Pensione di vecchiaia e anticipata: requisiti anagrafici invariati fino al 2024

15 Dicembre 2021: Comunicazione al’AE dei dati relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche
15 Dicembre 2021: Comunicazione al’AE dei dati relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche
14 Dicembre 2021
Multe per chi non adotta il pos
Multe per chi non adotta il pos
15 Dicembre 2021

Dal 1° gennaio 2023 e per il successivo biennio non ci saranno incrementi nel requisito anagrafico per accedere alla pensione. Rimane immutata infatti l’età pensionabile per gli iscritti all’assicurazione generale obbligatoria, alle forme sostitutive ed esclusive della medesima e alla Gestione separata, pari a 67 anni a cui occorre abbinare un requisito contributivo di 20 anni. Per i lavoratori dipendenti addetti ad attività gravose, il requisito anagrafico è invece fissato al raggiungimento dei 66 anni e 7 mesi (con un’anzianità contributiva pari ad almeno 30 anni). Ugualmente invariati rimangono i requisiti per la pensione anticipata.

Comments are closed.

Contatti