Decreto contrasto frodi: sanzioni per false asseverazioni, cessioni del credito, fonti rinnovabili

Fondi pensione: criteri per la valutazione dei costi a carico degli aderenti
Fondi pensione: criteri per la valutazione dei costi a carico degli aderenti
1 Marzo 2022
Collaborazioni occasionali: chiarimenti sui soggetti esclusi dalla comunicazione preventiva
Collaborazioni occasionali: chiarimenti sui soggetti esclusi dalla comunicazione preventiva
2 Marzo 2022

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge recante misure urgenti per il contrasto alle frodi in materia edilizia e sull’elettricità prodotta da impianti da fonti rinnovabili. Tra le misure la possibilità di cedere il credito d’imposta solo per tre volte e le ultime due esclusivamente verso banche e intermediari, società dei gruppi bancari e assicurazioni; l’adeguamento della polizza che devono stipulare i soggetti che rilasciano visto e asseverazioni e un inasprimento delle sanzioni penali in caso di frodi. In particolare, il tecnico abilitato che produce asseverazioni false o con omissione di informazioni rilevanti sul progetto che beneficia dei bonus oppure che attesta il falso sulla congruità delle spese, rischia la reclusione da due a cinque anni, oltre a una multa da 50mila a 100mila euro.

Comments are closed.

Contatti