Contratto di lavoro a termine: proroga o prosecuzione di fatto? Cosa conviene al datore di lavoro

L’assegno unico taglia i cedolini
L’assegno unico taglia i cedolini
20 Novembre 2021
È impennata per i cyber crimini
È impennata per i cyber crimini
22 Novembre 2021

Il ricorso al contratto di lavoro a termine costituisce un essenziale strumento di flessibilità della gestione dei rapporti di lavoro che il legislatore mette a disposizione delle aziende. In presenza di realtà produttive o contingenze di mercato che rendano ancora più precaria la possibilità di programmare il fabbisogno di manodopera, il datore di lavoro può scegliere se prorogare i rapporti a termine già in essere, stabilendo una nuova data di fine rapporto, oppure utilizzare l’opportunità costituita dalla prosecuzione di fatto dei contratti a termine, c.d. coda contrattuale. A quali condizioni? Di quanto aumenta, in questo caso, il costo del lavoro?

Comments are closed.

Contatti