Contrasto al lavoro irregolare: dalla sospensione dell’attività alle sanzioni. Cosa rischiano le imprese

Disparità uomo-donna: settori e attività in cui è applicabile l’esonero contributivo
Disparità uomo-donna: settori e attività in cui è applicabile l’esonero contributivo
17 Dicembre 2021
20 Dicembre 2021: Versamento contributi FASC
20 Dicembre 2021: Versamento contributi FASC
19 Dicembre 2021

Stretta sulle soglie percentuali di lavoro irregolare che determinano la sospensione dell’attività d’impresa. La legge di conversione del decreto Fisco-Lavoro prevede che l’Ispettorato Nazionale del Lavoro adotta un provvedimento di sospensione quando riscontra che almeno il 10% dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro risulti occupato, al momento dell’accesso ispettivo, senza preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro ovvero inquadrato come lavoratori autonomi occasionali in assenza delle condizioni richieste dalla normativa. Si applica la sanzione amministrativa da euro 500 a 2.500 euro in relazione a ciascun lavoratore autonomo occasionale per cui è stata omessa o ritardata la comunicazione. E’, inoltre, previsto che l’organo ispettivo, in presenza degli elementi costitutivi della fattispecie, deve necessariamente adottare il provvedimento di sospensione.

Comments are closed.

Contatti