Bonus edilizi: obbligo di applicazione del CCNL dal 27 maggio. Con qualche novità

Programma GOL: ridefiniti standard e procedure
Programma GOL: ridefiniti standard e procedure
10 Maggio 2022
Malattia del professionista: tutela con efficacia retroattiva. Ma senza rimborso delle sanzioni
Malattia del professionista: tutela con efficacia retroattiva. Ma senza rimborso delle sanzioni
11 Maggio 2022

A partire dal 27 maggio è operativo l’obbligo di applicazione dei contratti collettivi nazionali di lavoro nei cantieri temporanei e mobili in cui si svolgono lavori finalizzati alla fruizione di bonus edilizi, con qualche novità. Una modifica al disegno di legge per la conversione del decreto Ucraina ha, infatti, previsto che il nuovo obbligo si applica alle opere il cui importo risulti complessivamente superiore a 70.000 euro è che si riferisce esclusivamente ai soli lavori edili. Il CCNL applicato, indicato nell’atto di affidamento dei lavori, deve essere riportato nelle fatture emesse in relazione all’esecuzione dei lavori. L’Agenzia delle Entrate verificherà l’effettiva applicazione del contratto collettivo attraverso l’Ispettorato nazionale del lavoro, l’INPS e le Casse edili. Qual è la procedura per operare correttamente?

Comments are closed.

Contatti