Smart working: quali regole si applicano dopo il 31 marzo?

Lavoratori fragili: lavoro agile e tutela per assenza dal servizio
Lavoratori fragili: lavoro agile e tutela per assenza dal servizio
11 Marzo 2022
Contratti stagionali: come devono essere utilizzati dai datori di lavoro
Contratti stagionali: come devono essere utilizzati dai datori di lavoro
14 Marzo 2022

Dal 1° di aprile, il datore di lavoro che vorrà attivare lo smart working dovrà predisporre un accordo individuale con il lavoratore, che vada a definire le modalità di effettuazione della prestazione al di fuori dei locali aziendali in modalità agile. Tale documento, tuttavia, secondo quanto previsto da un emendamento alla legge di conversione del decreto Sostegni ter, non dovrà essere più allegato alla comunicazione obbligatoria prevista sul sito del Ministero del Lavoro. Ma cosa deve essere indicato nell’accordo? In particolare, occorre individuare i requisiti minimi di idoneità dei locali privati adibiti ad attività lavorativa, nonché riportare informazioni riguardanti le ore di lavoro, la durata della pausa, la reperibilità del lavoratore durante la giornata di smart working, e il diritto alla disconnessione.

Comments are closed.

Contatti