Periodo di prova: nuovi vincoli per i contratti a tempo determinato

Esonero filiere agricole: differimento termini al 6 maggio
Esonero filiere agricole: differimento termini al 6 maggio
20 Aprile 2022
Il lavoro nel Mezzogiorno: l’analisi dei Consulenti del Lavoro
Il lavoro nel Mezzogiorno: l’analisi dei Consulenti del Lavoro
21 Aprile 2022

Nei rapporti di lavoro a tempo determinato il periodo di prova dovrà essere stabilito in misura proporzionale alla durata del contratto e alle mansioni da svolgere in relazione alla natura dell’impiego. E’ quanto previsto dallo schema di decreto legislativo, approvato dal Consiglio dei Ministri il 31 marzo, per l’attuazione della direttiva UE n. 2019/1152. La bozza di provvedimento, ribadisce inoltre i principi già consolidati nel nostro ordinamento nazionale, ove è previsto che sia la contrattazione collettiva a determinare la durata del periodo di prova entro il limite massimo di sei mesi. Ulteriori disposizioni del legislatore attengono alla reiterazione e al prolungamento del periodo di prova, nel caso in cui si vengano a verificare degli eventi che vanno a sospendere l’attività lavorativa.

Comments are closed.

Contatti