Pensioni contributive: assegno non rivalutato nel 2022

Lavoratori fragili e in quarantena: domande malattia pronte per la liquidazione dell’indennità
Lavoratori fragili e in quarantena: domande malattia pronte per la liquidazione dell’indennità
18 Novembre 2021
Aiuti ai figli, conta il patrimonio
Aiuti ai figli, conta il patrimonio
19 Novembre 2021

Il Ministero del Lavoro ha certificato che l’andamento fortemente negativo del Pil nel 2020 (-8,9%) determinerà una mancata rivalutazione del montante contributivo per il 2021. Per effetto di una specifica clausola di salvaguardia introdotta nel 2015 il montante contributivo accreditato al 31 dicembre 2020 per i lavoratori che andranno in pensione dal 1° gennaio 2022 rimarrà immutato. La disciplina prevede però che la mancata svalutazione di quest’anno venga recuperata intervenendo sulla prossima variazione positiva utile: il prossimo coefficiente positivo sarà così decurtato nella misura pari a 0,000215.

Comments are closed.

Contatti