Licenziamenti: verso l’unificazione e il coordinamento delle procedure di impugnazione

Differimento termini cig Covid.19: procedura di conguaglio in Uniemens
Differimento termini cig Covid.19: procedura di conguaglio in Uniemens
23 Dicembre 2021
Crisi d’impresa, alert in soffitta
Crisi d’impresa, alert in soffitta
24 Dicembre 2021

Superare l’attuale proliferazione di riti che abbiano ad oggetto l’impugnazione del licenziamento ed attribuire priorità ai procedimenti volti ad ottenere la reintegrazione sul posto di lavoro. E’ l’obiettivo della legge delega per la riforma del processo civile, che entra in vigore il 24 dicembre 2021. Sul tema della proliferazione dei riti del lavoro e sulla necessità di rendere più rapidi i procedimenti in cui viene richiesta la reintegra, una soluzione prospettabile potrebbe essere quella di fare applicazione degli strumenti processuali già noti, come i ricorsi in via d’urgenza in corso di causa con una rimodulazione dell’onere probatorio circa il requisito del “periculum in mora”. Per ottenere l’accelerazione del contenzioso, a cui la riforma aspira, sarà comunque necessario avere a disposizione sufficienti risorse dell’organico.

Comments are closed.

Contatti