Divieto di licenziamento: per quali imprese termina al 31 dicembre 2021

Servizi di media audiovisivi: il testo unico di attuazione della direttiva europea
Servizi di media audiovisivi: il testo unico di attuazione della direttiva europea
10 Dicembre 2021
Sigilli all’azienda non sicura
Sigilli all’azienda non sicura
11 Dicembre 2021

Il divieto di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, sia individuale che collettivo, salvo eventuali proroghe, terminerà il 31 dicembre 2021. Ad oggi, in linea generale, il divieto trova applicazione esclusivamente nei confronti di quei datori di lavoro che hanno optato per la fruizione delle integrazioni salariali, ordinarie e straordinarie, messe a disposizione dal legislatore. In vista della scadenza di fine anno è, quindi, possibile individuare quali sono le imprese soggette al divieto di licenziamento e che potranno, a partire dal 1° gennaio, procedere alla riduzione di personale per motivi economici.

Comments are closed.

Contatti