Contratti di fornitura di contenuto digitale: le nuove disposizioni in vigore dal 1° gennaio 2022

Il nuovo concordato semplificato accelera l’iter di cessione dei beni
Il nuovo concordato semplificato accelera l’iter di cessione dei beni
29 Novembre 2021
30 Novembre 2021: Consulenti del Lavoro: versamento rata contributo soggettivo e integrativo
30 Novembre 2021: Consulenti del Lavoro: versamento rata contributo soggettivo e integrativo
29 Novembre 2021

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo di attuazione della direttiva (UE) 2019/770 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 maggio 2019, relativa a determinati aspetti dei contratti di fornitura di contenuto digitale e di servizi digitali. In particolare nel Codice del consumo è stato introdotto il Capo I-bis Dei contratti di fornitura di contenuto digitale e di servizi digitali, che disciplina taluni aspetti dei contratti di fornitura di contenuto digitale o di servizi digitali conclusi tra consumatore e professionista, fra i quali: la conformità del contenuto digitale o del servizio digitale al contratto, i rimedi in caso di difetto di conformità al contratto o di mancata fornitura, le modalità di esercizio degli stessi, la modifica del contenuto digitale o del servizio digitale. Le disposizioni del decreto acquistano efficacia a decorrere dal 1° gennaio 2022 e si applicano alle forniture di contenuto digitale o di servizi digitali che avvengono a decorrere da tale data.

Comments are closed.

Contatti